Ajaccio

Ajaccio

Ajaccio conserva un fascino unico grazie al lungomare ornato di palme, ai vicoli pittoreschi e ai suoi musei.

Diventata una sorta di “capitale”corsa grazie a un decreto napoleonico, Ajaccio conserva un fascino unico grazie al lungomare ornato di palme, ai vicoli pittoreschi e ai suoi musei degno di nota.

Nonostante il traffico caotico e la presenza ingombrante di un porto perennemente attivo, Ajaccio lascia ai suoi visitatori un ricordo indelebile grazie anche all’imponente ed inespugnabile fortezza che domina la città, rimasta chiusa al pubblico per moltissimo tempo.

Da vedere

  • La cittadella è circondata da una cinta muraria rimasta impenetrabile per secoli: domina il golfo e ora viene aperta al pubblico  2 volte alla settimana nei mesi estivi.
  • Il Museo Fesch ospita capolavori di Botticelli, Tiziano, Veronese e Bellini.
    musee-fesch.com
  • La biblioteca comunale è considerata un vero gioiello di architettura con le sue immense sale costruite nel 1868 su progetto dell’architetto Casanova: la boiserie in noce, gli scaffali carichi di opere antiche e le collezioni private rappresentano un monumento alla memoria e alla cultura corsa.
  • Il Museo A Bandera illustra la storia della Corsica dalle origini fino alla seconda guerra mondiale con affascinanti oggetti originali, documenti, modelli e numeri di giornali d’epoca.
    musee-abandera.fr
  • Musée National de la Maison Bonaparte: è la casa natale del grande imperatore che conserva arredi originali.
    musee-maisonbonaparte.fr
  • Merita una visita la cattedrale in stile veneziano dai colori ocra.

Da vedere nei dintorni

  • A pochi chilometri dalla città si ergono dal mare le Iles Sanguinaires, 4 piccole isolette che prendono il nome gotico dal colore rossastro delle rocce. Difficilmente accessibili possono essere ammirate da Pointe de la Parata.
  • Per apprezzare i più spettacolari panorami della zona si può seguire la Route des Sanguinaires, che è fiancheggiata per 11 km da capanni sulle spiagge, ristoranti e posti per passare piacevoli serate.
  • Per scoprire la natura dei dintorni di Ajaccio a piedi si possono intraprendere due sentieri: il sentiero delle creste che in 3 ore sola andata (si può tornare in autobus) permette di ammirare il golfo e di accedere a magnifiche spiagge e il percorso da Parata a Capo di Fieno per godere di splendidi scorci sulle Iles Sanguinaires.
  • Chi invee vuole sfuggire alla calura estiva può rifugiarsi per qualche ora nell’entroterra e visitare una serie di villaggi pittoreschi famosi per la charcuterie Bastelica e Zicavo seguendo la valle Haut-Taravo oppure raggiungere il Lac de Tolla, un pittoresco laghetto artificiale circondato da una fitta vegetazione.

Dove dormire a Ajaccio

Cerchi un Hotel a Ajaccio? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili a Ajaccio
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle