Cosa mangiare in Corsica

I piatti tipici da assaggiare durante il vostro viaggio in Corsica.

Cosa mangiare in Corsica

La cucina corsa ha un’impronta decisamente mediterranea ed è fortemente legata ai sapori della terra.

Il suo meglio lo mostra nelle stagioni fredde grazie ai salumi, alla cacciagione, alle zuppe e agli stracotti.

Purtroppo la grande affluenza turistica in estate ha portato alla diffusione di una generale mediocrità delle cucine dei ristoranti, che propongono menù turistici molto cari e di scarsa qualità.

Per assaporare l’autentica cucina locale, occorre andare a scovare posti ancora intatti dove l’originalità non è stata ancora svenduta in nome del guadagno.

Piatti tipici

  • Salumi: la charcuterie corsa è famosa in tutta Europa grazie alle tenere carni dei maiali selvatici che si nutrono di ghiande e castagne locali. I più prelibati sono il prisutto, prosciutto essiccato per 18 mesi, il figatellu, salsiccia di fegato al vino, il lonzu, filetto di maiale conservato intero sotto uno strato di grasso, il salamu di Quenza, salame lasciato stagionare in quota.
  • Il brocciu è un formaggio fresco preparato con un’antica ricetta tradizionale che viene usato come base per diversi piatti come zuppe, omelette, lasagne e verdure ripiene.
  • Anche la castagna è uno degli ingredienti che compongono la cucina corsa soprattutto negli spezzatini accompagnati dalla polenta e nelle zuppe, così sostanziose da sostituire un pasto intero perchè contengono anche carne, maiale e salsiccia.
  • Se visitate la costa avrete modo di assaggiare ottime grigliate di pesce e piatti di frutti di mare, come ricci, murene, sardine farcite al brocciu e la famosa bouillarbasse, una ricca zuppa di pesce.
  • Tra i dolci ricordiamo il fiadone, flan a base di brocciu e i canistrelli alle mandorle, noci, limone o anice.
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle