Calanques di Piana

Una delle meraviglie della costa corsa fra pinete, rocce bizzarre e un magnifico mare turchese!

Queste bizzarre formazioni rocciose sono il vanto di questo tratto di costa.

Dichiarate Patrimonio Unesco sono un vero e proprio giardino di pietra, nato dall’erosione del vento e dell’acqua che penetrando negli anfratti della roccia ha scavato cavità sferiche che oggi si rivelano levigate e magnifiche.

Inoltre l’incessante lavoro di erosione nel corso dei millenni ha dato vita a forme bizzarre e stravaganti che sembrano le sagome di piante e di animali, come una sorta di popolo pietrificato che lascia tutti senza fiato.

Consigli

  • Il momento migliore per ammirare questa meraviglia della natura è al tramonto quando il sole accende i colori del granito regalando uno spettacolo indimenticabile.
  • In macchina è possibile seguire la D81, un itinerario tortuoso verso le calanques che si snoda in mezzo alle rocce frastagliate: una vera meraviglia!
  • Se amate le escursioni potete percorrere i numerosi sentieri per esplorare i calanchi a piedi

I sentieri

I percorsi a disposizione permettono di ammirare i calanchi in tutta la loro bellezza: sono facili e accessibili a tutti ma vi ricordiamo di partire attrezzati e di evitare le ore più calde della giornata.

  • Sentier muletier: seguendo per un’ora e mezza questa antica mulattiera si va da Piana a Ota ed è considerato uno dei sentieri più belli della zona.
  • Foret de Piana: da una a tre ore di cammino vi inoltrerete nelle pinete e nei castagneti che si trovano a strapiombo sui calanchi.
  • Capu d’Ortu: inerpicandosi per 6 ore (andata e ritorno) si arriva fino in cima all’altopiano.
  • Chateau Fort: in 40 minuti si arriva a un promontorio roccioso in cima alle calanques.

Mappa

Alloggi Calanques di Piana

Cerchi un alloggio in zona Calanques di Piana?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Calanques di Piana
Mostrami i prezzi